0.00 (0 voti)

La scorsa settimana siamo stati davvero felici di condividere con voi il nostro primo esperimento di Pastiera Lievitata (La nostra Pastiera Lievitata. Primo esperimento ). Dopo l'assaggio possiamo fare qualche considerazione con voi in vista del secondo esperimento.

Come potete vedere dalle foto, l'alveolatura è notevole, abbastanza regolare e ben sviluppata. Quello che non potete purtroppo sentire, sono i profumi. Appena abbiamo aperto il sacchetto, siamo piombati nel giorno di pasqua con quel mix inconfondibile di strega, cannella e fiori d'arancio. Riscaldando leggermente la fetta al microonde (10-15 secondi) si sprigionano ulteriormente gli arimi e si avverte anche al profumo la ricotta.

All'assaggio la pasta è filante, morbida e i gusti tipici ci sono. Il grano caratterizza bene. Veniamo alle note dolenti ovvero a cosa possiamo pensare di migliorare. Di certo aumenteremo leggermente la cannella, e la percentuale di grano cotto del ripieno. Sarebbe auspicabile anche una maggiore caratterizzazione della ricotta ma per quella dobbiamo verificare se riusciremo ad essiccarla ancora.

In generale il risultato è molto ma molto buono. Volendo essere perfetti, si può migliorare qualche dettaglio.

Ah, le strisce di frolla hanno avuto un'ottima resa. La cottura lunga della pastiera le aveva rese croccanti dopo la cottura ma durante il riposo si sono ammorbidite e questo è un bene perchè le strisce della pastiera tradizionale non devono essere dure.

Se qualcuno di voi ha provato la ricetta, speriamo concordi con noi nel giudizio.

Ti è piaciuto?