0.00 (0 voti)

Il panforte è uno di quei dolci che io ho mangiato solo durante le festività natalizie. Il classico "Sapori" o comperato o donatoci in qualche cesto natalizio. Devo dire che pur avendo una consistenza particolare e dei sapori particolari mi è sempre piaciuto, sin da piccolo quando il palato non era in genere avvezzo a sapori come l'anice o la noce moscata.
Dalle mie ricerche sull'argomento ho scoperto che il panforte ha diverse spezie e che in realtà ogni produttore, industriale o artigianle, ha il suo mix, il suo dosaggio segreto. Come fare allora? Scavando qui e la in rete ho trovato la lista più frequente di spezie e....è la stessa dei roccocò. Si, proprio i roccocò, dolce tipico Napletano che si prepara con il pisto ovvero un misto di cinque spezie. Ho deciso quindi di preparare il panforte con il pisto dei roccocò. Eccovi la ricetta.

Le dosi sono per 4 forme da 14cm di diametro e 2cm di spessore.

Ingredienti

Zucchero150 g
Miele150 g
Farina debole W170110 g
Sale1 g
Mandorle300 g
Nocciole150 g
Arancia candita a pezzetti280 g
Cedro candito a pezzetti280 g
Pisto26 g
Foglio di ostia per torrone1 pz
Zucchero a veloq.b.
Strutto o burroq.b.

Procedimento

Scaldate il forno a 170°C. Mettete le nocciole e le mandorle pelate in una teglia capiente affinchè stiano larghe e stese e infornatele per 10 minuti. Intanto in planetaria con la frusta a foglia mettete la farina, le spezie, il sale e i canditi. Mentre amalgamate il tutto, quando mancano un paio di minuti alla tostatura della frutta secca, mettete in un pentolino il miele, lo zucchero e portate il tutto a 120°C. Versate a filo lo sciroppo in planetaria mentre mescola e aggiungete la frutta secca calda. Lasciate amalgamare brevemente il tutto.

Su una teglia piatta adagiate il foglio di ostia e 4 anelli d'acciaio di diametro 4cm. Ungete con strutto o burro morbidi sia l'interno degli anelli che la parte di ostia interna a questi. Bagnate poi leggermente le mani e utilizzatele per schiacciare il composto all'interno delle forme. Cercate di creare dei dischi regolari. Cospargete poi di abbondante zucchero a velo e infornate a 170°C per circa 25-30 minuti.
Capire la cottura non è facile ma ad un certo punto noterete un aumento della massa che inizierà a gonfiarsi leggermente. Sfornateli e fateli raffreddare. Una volta ben freddi, con un coltello sottile e affilatelo staccateli dagli anelli e tagliate l'ostia in eccesso. Cospargete la parte altra con ulteriore, abbondante, zucchero a velo.

Ti è piaciuto?