0.00 (0 voti)

Fino a pochi anni fa il pane si cuoceva nei forni a legna. Spesso nelle realtà contadine si accendeva il forno una volta alla settimana e si produceva il pane per tutta la famiglia. Accendere il forno aveva un costo in legna e tempo e quindi non si poteva certo fare tutti i giorni ma grazie all'utilizzo della pasta madre, il pane contadino restava buono per diversi giorni. Oggi i panifici utilizzano forni elettrici professionali che raggiungono alte temperature, sono stabili e in grado di iniettare vapore all'occorrenza per favorire lo sviluppo del pane. Vediamo come possiamo ovviare ai limiti di un forno elettrico domestico per cuocere alla perfezione il nostro pane fatto in casa.